Mobilità sostenibile

Bici elettriche - Incentivi

L’esigenza della mobilità è in continuo aumento, ed il tipo e la quantità di energia utilizzati per gli spostamenti hanno un forte impatto sul nostro ambiente.
Il problema è da tutti conosciuto e molte sono le azioni che tentano in qualche modo di invertire o perlomeno rallentare questo trend, tra queste l’uso di mezzi ecologici come la bici elettrica.

I motivi per scegliere una bicicletta elettrica sono molteplici, a vantaggio della salute, del portafoglio, del tempo per gli spostamenti nonché dell’ambiente. Le biciclette elettriche non emettono infatti emissioni e consumano pochissima energia.
Per 100 chilometri una bici elettrica consuma solamente l’equivalente di 1 dl di benzina. Inoltre, è un mezzo di trasporto pratico poiché permette di evitare le code e le estenuanti ricerche di posteggio, percorrendo i tragitti quotidiani senza uno sforzo troppo sostenuto, pur facendo un po’ di movimento.

Per portare dunque un contributo concreto e promuovere a livello regionale la mobilità sostenibile nel Bellinzonese, i Municipi di

Arbedo-Castione, Bellinzona, Cadenazzo, Camorino, Giubiasco, Gnosca, Gorduno, Lumino, Monte Carasso, Pianezzo, S. Antonino, Sementina e dal 2017 anche Claro, Gudo e Preonzo

ed i più rilevanti rivenditori specializzati hanno aderito al progetto già lanciato dal SCE nel 2011.
Per incentivare ulteriormente l’acquisto di biciclette elettriche è possibile richiedere un contributo (da Fr. 700.- fino a Fr. 1’000.- per 100 biciclette all’anno).

Per il 2017 gli incentivi sono terminati, gli interessati potranno inoltrare la richiesta nel 2018.

 

Possono beneficiarne tutte le persone domiciliate o le aziende con sede nei Comuni aderenti all’iniziativa. Il contributo è valido per l’acquisto di nuove biciclette elettriche, a partire da un costo superiore ai Fr. 1'800.-.

Per beneficiare degli incentivi, è necessario fare richiesta di contributo direttamente presso i nostri uffici in Vicolo Muggiasca 1a - 6500 Bellinzona prima dell'acquisto, tramite la compilazione del formulario.

Dopo la conferma delle AMB della disponibilità del contributo, il richiedente potrà acquistare la bicicletta presso un rivenditore di fiducia aderente all'iniziativa, il quale sconterà direttamente dal prezzo d’acquisto l’importo minimo di Fr. 200.- (contributo a carico del rivenditore).

I contributi a carico di AMB (Fr. 300.-) e del Comune di domicilio del richiedente (v. tabella riassuntiva incentivi, allegato 1 delle Condizioni per il contributo) sarà corrisposto direttamente all’acquirente dalle AMB su presentazione della ricevuta di pagamento della bicicletta sulla quale dovranno figurare anche i dati tecnici dell’oggetto acquistato.

Auto Elettriche

La rete ticinese RiParTI, comprende oltre 100 stazioni di ricarica pubblica, elencate sul nel seguente documento, oppure rintracciabili tramite la App per smartphones Apple o Android.

È possibile chiedere alle AMB un’offerta personalizzata per la posa di una stazione di ricarica elettrica nel comprensorio.

Ulteriori informazioni

Ricariche in EU: www.lemnet.org
Riparti: www.riparti.ch