• 00.jpg

Nel 2014 nasce il Consorzio Depurazione Acque del Bellinzonese e della Riviera (CDABR), ente di diritto pubblico, nato dall’aggregazione dei precedenti Consorzio Depurazione Acque di Bellinzona e dintorni (CDAB) e Consorzio Depurazione Acque della Riviera (CDAR).

A seguito dell’aggregazione dei comuni del Bellinzonese e di quelli della Riviera i Comuni consorziati sono quattro.

Nel 2018 viene approvato da tutti i Comuni interessati lo scioglimento del CDABR e l’integrazione con il nuovo ente autonomo Azienda Multiservizi Bellinzona (AMB). Rappresenta un primo importante segnale di riorganizzazione amministrativa indirizzata alla semplificazione delle strutture organizzative a seguito dell’aggregazione.

Questa integrazione permetterà ai servizi industriali della nuova Città di gestire in modo completo il ciclo dell’acqua (acqua da bere, acqua da smaltire e acqua per produrre energia) e di ottimizzare la fatturazione delle prestazioni e l’impiego di risorse.

L’integrazione delle attività di smaltimento delle acque luride in AMB potrà così avvenire, da un punto di vista operativo progressivamente nel corso del 2019, mentre da un punto di vista formale il CDABR continuerà la propria attività fino alla fine del 2019 per poi venire sciolto e confluito in AMB con il 1. gennaio 2020.

 

Link al sito web: http://www.cdabr.ch/