Situazione acqua potabile a Gudo

Situazione acqua potabile a Gudo

Nei pozzi di falda che alimentano il quartiere di Gudo, durante gli ordinari controlli eseguiti dall’azienda nell’ambito del manuale di autocontrollo a tutela della qualità dell’acqua, nel mese di novembre 2023 si è riscontrato la presenza di Clorotalonil oltre i limiti consentiti; si tratta di un fungicida che veniva utilizzato principalmente in agricoltura. L’utilizzo di questo prodotto fitosanitario non è più permesso dal 1 gennaio 2020 (maggiori informazioni).

A seguito dei risultati analitici AMB ha provveduto immediatamente a mettere fuori servizio i pozzi di captazione, e per poter garantire l’approvvigionamento idrico alla popolazione è stato attivato il collegamento con l’acquedotto del Comune confinante di Cugnasco-Gerra tuttora in funzione.

In collaborazione e in accordo con il Laboratorio cantonale, sono state avviate le dovute verifiche, attualmente in corso, per risalire alle cause prima di poter rimettere in funzione i pozzi.

AMB ci tiene a sottolineare che, in seguito al tempestivo intervento, l’acqua distribuita alla popolazione è sempre stata perfettamente potabile e non vi sono stati né vi sono tuttora rischi per la salute.